Irrigazione 4.0

Innovare. Per noi è una questione di testa.

Una delle sfide vinte dal reparto Ricerca e Sviluppo Ocmis. Lo stadio evolutivo ed epocale di un’attività antica come il mondo. È la Digital Irrigation.

Un flusso ininterrotto da e per il cloud. Lo scambio di dati tra sensori e dispositivi che si trasforma in informazioni. E le informazioni in decisioni. Un nuovo livello di governo sull’utilizzo dell’acqua irrigua.

Campo, cultura, meteo

Seguire in tempo reale l’andamento del programma di lavoro impostato, e ogni minima variazione delle condizioni climatiche e del terreno.

PC fisso o App dallo store

Postazioni stand alone e device mobili diventano plance di comando e controllo, dalle quali organizzare e dirigere le operazioni pre, durante e post irrigazione.

Un portale per tutti

Il portale proprietario che gestisce rotoloni, pivot, linear e motopompe Ocmis inseriti in un unico sistema. Semplice, intuitivo, immediato.

Irrigazione digitale.
Schiera le macchine, verifica la loro posizione in ogni momento, dirigi il lavoro, intervieni quando è necessario sulle quantità di acqua distribuita.

  • Ecosistema unico

    Tutte le macchine Ocmis sono accessibili da interfaccia web o app mobile. L’operatore esercita un completo controllo sulle attività di irrigazione. Reportistica su statistiche e dati di utilizzo verificabili in tempo reale.

  • Geolocalizzazione

    Con il pannello di controllo Rain Control 5 in ogni momento si è a conoscenza della posizione di ogni singola macchina e del lavoro che è in corso d’opera.

  • Da una lamina d’acqua di 20 a una di 10 millimetri

    Interventi in tempo reale validati dal costante scambio di rilevazioni su: situazione climatica,umidità del terreno,pressione dell’acqua,velocità di rientro.

    Un patrimonio di informazioni senza precedenti, utile a intervenire sui parametri di lavoro. Valore aggiunto solido, racchiuso in pulsanti disponibili sempre.

  • Cartografi di superfici agricole

    La funzione di gestione campi è realizzata per mappare qualsiasi perimetro. Disegnare le “tirate” è il passaggio successivo. Linee. Prima fatte di bit, e poi di macchine che attraversano i campi irrigando con precisione millimetrica.

  • Reportistica istantanea

    Accesso in ogni momento ai dati delle macchine: ore di lavoro, costi di esercizio, elenco degli appezzamenti irrigati. Uno strumento analitico per conoscere con esattezza la quantità di acqua distribuita nei cicli di lavoro e pianificare le manutenzioni sul reale utilizzo. Evitando fermi macchina disorganizzati.

  • L’automazione che aiuta l’uomo.

    La Digital Irrigation rientra tra i beneficiari dell’Industria 4.0.

    Un insieme di leve disponibili per quelle aziende che innovano passando dal digitale. L’abbiamo pensata anche per quello. Ma non solo. La Digital Irrigation integra tecnologie che migliorano le condizioni di lavoro. Nel caso specifico le ricadute si spingono oltre l’aumento della produttività, incidono su una risorsa strategica e l’uso che ne viene fatto.

    Il futuro che vediamo

    Il Progetto POSITIVE

    Ocmis collabora con l'Università di Parma, il CER (Canale Emiliano Romagnolo) e la Regione Emilia-Romagna per l’istituzione di un sistema avanzato che colleghi centraline disposte sul territorio con il satellite. La finalità è ottenere una prescrizione irrigua dall’elaborazione dei dati, da fornire all’agricoltore, trasmessa direttamente agli irrigatori schierati sui campi. All’agricoltore solo il compito di avviare le macchine.

    Documentazione